• 11. Cura della città e lotta al degrado

    Il decoro urbano della città ha conosciuto negli ultimi anni un evidente degrado: aree verdi trascurate, sporcizia diffusa, abbandono di rifiuti, incuria delle aree giochi, illuminazione pubblica carente. Parma deve ridare smalto alla sua bellezza.

    Occorre un nuovo sistema di gestione del verde con il coinvolgimento attivo di cittadini e associazioni e va difeso l’uso pubblico dei parchi. Servono bagni pubblici per residenti e visitatori, in particolare nel centro storico e nelle aree verdi. C’è bisogno di un progetto unitario e organico dell’arredo urbano che deve essere mantenuto e curato anche con il concorso di sponsor e operatori privati.

    E occorre rivedere il sistema di raccolta dei rifiuti nelle zone monumentali e del centro introducendo eco-stazioni arredate con apertura a codice o a chiave per il rifiuto indifferenziato. Anche negli altri quartieri vanno introdotte migliorie per minimizzare l’esposizione dei rifiuti e l’ingombro dei marciapiedi e dare maggiore flessibilità di conferimento agli utenti, con sperimentazione di cassonetti intelligenti per la raccolta dell’indifferenziato. I punti di raccolta vanno controllati con sistemi di vigilanza remota per evitare che diventino discariche.