Politica nazionale

Un’occasione da non sprecare: domenica 8 andiamo a votare

primarie PDDomenica 8 dicembre, l’avrete letto e riletto sui giornali, si tengono le primarie per eleggere il segretario del PD. Meno note sono le modalità di voto. Le primarie sono aperte a tutti. Per votare occorre versare due euro e iscriversi all’albo degli elettori del PD. Si vota dalle ore 8.00 alle ore 20.00 nei seggi allestiti in città e provincia. A Parma città sono stati allestiti 19 seggi. Per individuare il seggio in cui andare a votare occorre fare riferimento alla propria sezione elettorale. Qui trovate i luoghi dei seggi e le relative corrispondenze con le sezioni elettorali.

Il PD ha certo molti limiti e molte pecche. Ma è l’unico partito contendibile che si rivolge in modo aperto agli elettori per determinare le proprie cariche e i propri candidati. Ed è anche l’unico partito che, se rinnovato, ha le risorse e il potenziale per potere proporsi in maniera credibile alla guida del paese. Le primarie, queste primarie, sono l’occasione vera per chiudere un’epoca, per dare una svolta, per rimettersi al passo con i tempi.

Ci sono due candidati che hanno 38 anni, che parlano il linguaggio del presente e guardano al futuro. Per le ragioni che ho espresso in questo post io voterò Giuseppe Civati. Ciò che però conta è che in queste primarie vinca finalmente il rinnovamento, meglio ancora se con una nitida doppietta. E perché questo accada, bisogna che tutti quelli che il rinnovamento lo vogliono e lo chiedono da tempo se ne facciano parte attiva. Se vogliamo che le cose cambino dobbiamo essere noi a iniziare a cambiarle. Con un’azione molto semplice, ma fondamentale. Andando domenica a votare.

Commenti

commenti